Rimozione del tatuaggio

Rimozione del tatuaggio

I tatuaggi sono una decorazione bella e personale del corpo. Purtroppo, con il tempo ci si può anche pentire dei propri tatuaggi e per molti anni si è dovuto convivere con questa situazione. Oggi, tuttavia, è possibile far rimuovere i tatuaggi o il tatuaggio di cui ci si è pentiti, quando si era in vacanza con gli amici o in un altro momento della vita. 

Qui di seguito potete leggere ulteriori informazioni su ciò che potete fare e su ciò di cui dovete essere consapevoli se volete rimuovere un tatuaggio. 

Come rimuovere il tatuaggio con il trattamento laser

Il modo migliore per rimuovere un tatuaggio è il trattamento laser. Il trattamento funziona in modo che il laser colpisca un pigmento di colore nel tatuaggio. In questo modo il pigmento viene scomposto in pezzi più piccoli che l’organismo può assorbire. Il residuo viene quindi espulso dall’organismo attraverso l’urina, il sudore, l’evaporazione o altri prodotti di scarto del corpo. 

Per ottenere risultati ottimali, è importante utilizzare il laser giusto per la rimozione dei tatuaggi. Se non si utilizza un laser cosiddetto pico-secondo o un laser YAG, si rischia che queste alternative formino più tessuto cicatriziale di quanto non sia positivo. Raccomandiamo sempre di trovare una clinica per la rimozione dei tatuaggi che sia in attività da molto tempo. 

Quanti trattamenti laser sono necessari prima che il mio tatuaggio venga rimosso? 

Quando è necessario un trattamento laser, sono necessari fino a 45 minuti per ogni trattamento. Il tatuaggio che si desidera rimuovere non scomparirà dopo questo unico trattamento. Si può prevedere di essere laserati da 5 a 10 volte prima che il tatuaggio sia completamente scomparso. Si raccomanda inoltre di far trascorrere almeno sei settimane tra un trattamento e l’altro. Questo perché durante questo periodo la pelle ha la possibilità di guarire e di eliminare i pigmenti che sono stati dissolti durante il trattamento laser. L’interruzione riduce anche il rischio di alterazioni permanenti del pigmento.  

Ci sono conseguenze nel rimuovere un tatuaggio?

Purtroppo, come già detto, la rimozione del tatuaggio con il trattamento laser non è priva di conseguenze. Il laser utilizzato può, in alcuni casi, avere effetti negativi sulla pelle. Purtroppo c’è il rischio di danni lievi da incendio, che in seguito possono portare a cicatrici. Si tratta di una conseguenza abbastanza comune della rimozione di un tatuaggio mediante trattamento laser. 

Inoltre, il laser può bruciare le cellule pigmentate della pelle perché agisce su una sostanza chiamata melanina. Ciò significa che è possibile ottenere un tono di pelle più bianco nell’area in cui si trovava il tatuaggio. Può anche accadere che il vecchio tatuaggio lasci un’impronta negativa. 

Fortunatamente, gli effetti collaterali della rimozione dei tatuaggi sono principalmente di tipo estetico. Non dovete quindi preoccuparvi di eventuali conseguenze per la salute derivanti dalla rimozione di un tatuaggio.

Painfree è in grado di alleviare il dolore in caso di rimozione di un tatuaggio.

Da Painfree abbiamo un’ampia scelta di creme antidolorifiche per alleviare il dolore quando si fa un nuovo tatuaggio. Se avete bisogno di rimuovere un tatuaggio, le nostre creme sono ideali anche per questo scopo. È bene applicare la crema un’ora prima di sottoporsi al trattamento laser.

Le nostre creme non rendono il trattamento laser del tatuaggio completamente indolore, ma attenuano il dolore, rendendo l’intero trattamento più gestibile. Qui potete vedere la nostra gamma di creme antidolorifiche.

Dopo il trattamento, è bene indossare abiti larghi, come pantaloni della tuta o felpe con cappuccio. Proprio come quando si fa un nuovo tatuaggio, può essere fastidioso se i vestiti sfregano sulla ferita aperta. Può anche essere dannoso per il processo di guarigione se, ad esempio, si indossano un paio di jeans stretti che riaprono la ferita quando si cammina. Se non si permette alla ferita di guarire correttamente, il risultato finale può essere influenzato negativamente.

Un’alternativa alla rimozione dei tatuaggi

Se non è perché si è generalmente pentiti di aver fatto un tatuaggio, è anche possibile ottenere una cosiddetta copertura. Ciò significa che avrete un nuovo tatuaggio, che si spera vi piaccia di più, sopra quello vecchio. 

Questo è un metodo a cui alcuni ricorrono se pensano ancora che i tatuaggi siano un bel modo di decorare il corpo, ma non ritengono che il tatuaggio precedente sia più adatto a loro. La maggior parte dei tatuatori ha diverse soluzioni creative per rendervi di nuovo felici della decorazione sul vostro corpo.

Contattaci se hai domande sulla rimozione di un tatuaggio

Potete sempre contattarci per qualsiasi domanda sui nostri prodotti. Inoltre, possiamo aiutarvi con qualsiasi considerazione sulla rimozione di un tatuaggio. Potete scriverci a [email protected] . Potete sempre aspettarvi una risposta entro 24 ore.  

Context Menu is disabled by theme settings.
Wishlist 0
Continue Shopping